Uno di Noi. Ma anche No.

Pubblicato: 29.05.2010 in Politica, Protesta

La Tempesta

In questo Sabato sonnacchioso ed accucciato, una Tempesta ha destato l’attenzione degli Amici di Twitter. La notizia è di quelle succulente, che non ti aspetti. Una notizia di quelle che ti stampano in faccia un sorriso Beato (per te che sai)  e un po’ Beota (per quelli che ti stanno accanto e “non sanno”):

Sandro Bondi ha aderito all’iniziativa #noalbavaglio.
Una forma di Protesta Civile che da qualche giorno sta tingendo di Giallo la Timeline italiana di Twitter.
Anzi NO.

Vediamo di fare un po’ di chiarezza, nel caso si dovesse scatenare davvero la solita Tempesta contro i Social Network e la loro “presunta Pericolosità”.

I Fatti

Oggi, 29/05/2010 alle ore 14:14, è stato inviato pubblicamente un messaggio, via Twitter, all’utente @sandrobondi. Nei 140 caratteri permessi da Twitter si chiedeva, nel modo più gentile e rispettoso possibile, la disponibilità ad aderire all’iniziativa #noalbavaglio (ecco l’originale).

A breve appare sulla Timeline la risposta di @sandrobondi

Ed ecco spuntare all’orizzonte i Nuvoloni Neri della Tempesta contro la Rete. Sorvolando i preamboli dell’impianto accusatorio, arriviamo direttamente al sodo. La sentenza. “No all’anonimato sul Web”.

A questo punto l’incredulità e la sensazione di vivere in un Universo Parallelo, bussano alla porta di ogni buon Internauta. E la domanda nasce spontanea: “Dov’è il nesso tra l’Anonimato e quanto avvenuto?”.
Semplice: non c’è!
Il messaggio di invito era Pubblico, riportava la Firma dell’Autore ed era completo di Coordinate Geografiche relative al luogo del reato.

L’analisi

Vediamo più in dettaglio cosa può aver portato a tutto questo:

  1. Il Ministro Sandro Bondi ha, per errore, fatto click sul link contenuto nel messaggio/invito, ritrovandosi trascinato a forza nell’Onda Gialla della protesta #noalbavaglio. NO. Il collegamento incriminato porta semplicemente alla pagina di presentazione della protesta. Per potervi aderire bisogna dare volontariamente il proprio consenso inserendo username e password del proprio account Twitter (o Facebook).
  2. Il Ministro Sandro Bondi, colto da compulsione alla Libertà, ha aderito volontariamente alla protesta #noalbavaglio, dovendo poi negare  prontamente il tutto per “Dovere di Partito”. FORSE. Cosa volete, sono un incorreggibile ed ingenuo romantico che crede ancora a Babbo Natale.
  3. Il Ministro Sandro Bondi ha condiviso con altri soggetti i propri dati di accesso a Twitter. Dati che dovrebbero essere custoditi con la massima attenzione, soprattutto da parte di una cosi importante carica dello Stato. SI. Purtroppo credo che quest’ultima sia l’origine della Tempesta.

A questo punto mi domando come possa, un Ministro del nostro Governo, condividere con tanta leggerezza informazioni strettamente riservate. Informazioni che, se nelle mani sbagliate, permettono di inviare in tempo reale al Mondo intero, messaggi riportanti la sua faccia e la sua firma. Personalmente trovo la cosa inquietante (dopo un primo momento d’ilarità – lo confesso).

Più accorto e scaltro il Ministro Renato Brunetta (@renatobrunetta) che, pur avendo ricevuto lo stesso invito, non ha risposto. Ma, come si dice in questi casi, il Sole è ancora alto …

Per chiudere

Ringrazio per la segnalazione di quanto avvenuto:

Patrizia Spinelli
Marco Menu

Un ringraziamento particolare all’ideatore dell’iniziativa #noalbavaglio:

@insopportabile

Per chi volesse ulteriori informazioni circa la protesta #noalbavaglio, e aderirvi volontariamente (mi raccomando, eh), qui è possibile trovare tutto il necessario.

Passo e chiudo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...