Posts contrassegnato dai tag ‘#freeitaly’

Ecco l’appello inviato da forzasilvio.it ai propri iscritti che, per la maggior parte, sono “pericolosi infiltrati Comunisti” come il sottoscritto. Credo sia un chiaro ed inequivocabile segnale: il Presidente è ridotto … alle cartoline.

Caro Nicola, 
 con la sua consueta carica, il nostro premier sta lavorando per continuare l'attività di governo e
 respingere l'ennesimo assalto di chi, in Parlamento, nei quotidiani, nei programmi televisivi del
 servizio pubblico, vorrebbe cancellare la volontà popolare espressa alle elezioni del 2008 e senza
 pagare dazio, cioè senza tornare al voto.
 La carica di Berlusconi è la stessa che ritroviamo nelle manifestazioni organizzate sul territorio e
 che puoi leggere nei commenti postati alle notizie di www.forzasilvio.it . 
 Da alcuni di questi commenti abbiamo tratto ispirazione per una prima serie di cartoline speciali,
 utili per sintetizzare la situazione attuale. 
 Falle girare ai tuoi amici e invitali a registrarsi in Forzasilvio.it.
 Dobbiamo essere in tanti e organizzati per fare fronte agli impegni che ci attendono nelle
 prossime settimane. 
 Grazie per quello che farai.

 Cordialmente, on. Antonio Palmieriresponsabile internet PDL

 

Seguono cartoline del “Partito dell’Amore” …

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

E’ da molto che ci sto pensando. Da quando la famigerata “Legge Bavaglio” è sparita dalla scena. Da quando non è più sotto i riflettori della stampa e delle televisioni.

Innanzitutto vorrei tranquillizzarti, Caro Lettore: il Bavaglio c’è ancora. Come nel caso di una pietra grezza, sono state rimosse le sue (artificiose) impurità, è stato ridotto, tagliato e levigato. Ora possiamo ammirarlo, splendente più che mai.

Il rischio, quello vero, è di non aver occhi abbastanza esperti per poterne determinare l’inestimabile “valore di mercato” (il Loro mercato, s’intende). Nessun problema. Ci pensa Tonino a spiegarlo con parole semplici, in un suo intervento/lezione parlamentare (video). Può far sorridere la sua esposizione: a volte sgrammaticata, di sicuro colorita. Ma i contenuti no. I contenuti sono agghiaccianti.

Forse è stato proprio questo video la pulce nell’orecchio. Quella che mi ha portato ad una conclusione: il Bavaglio non stava nella Legge: il Bavaglio sta nel Sistema. Nel Governo, nella Maggioranza, in organizzazioni che nulla hanno a che vedere con le Istituzioni del nostro paese. Il Bavaglio è come una metastasi che sta uccidendo silenziosamente l’Italia. Opera in modo subdolo, come ogni cancro che si rispetti, sostituendo le cellule sane dell’Informazione con quelle cancerogene della propaganda e della disinformazione.

Credo che a questo punto lo sguardo vada spostato dal dito alla Luna. Il Fronte per la difesa della Libertà va allargato. Non ci si può più limitare a denunciare una “legge che non c’è più”.

Sulla TimeLine italiana di Twitter due, tra gli #hashtag più attivi nel denunciare le oscenità del Sistema, sono #noalbavaglio#freeitaly (più alcune loro varianti sintattiche). Da qui l’idea di proporre un’unione simbolica e l’allargamento del Fronte.

Formalmente questo passo si tradurrebbe nell’aggiornamento del Simbolo che ha da sempre accompagnato #noalbavaglio.

Ciò che più conta è la sostanza: l’impegno non sarà più limitato (se mai lo fosse stato) alla sola denuncia di una legge incostituzionale, ma dovrà allargarsi alla difesa di un’Italia che vedo sempre più sull’orlo del baratro.

#noalbavaglio è di Tutti Noi. Per questo motivo vi invito a dire la vostra attraverso il sondaggio che trovate pupplicato di seguito.

PS
Chiedo scusa per la pessima qualità con cui ho scritto il post. Ma l’ora, l’età e la disponibilità di un solo Neurone, si fanno sentire 😉